Uno dei maggiori mali che affliggono la società attuale e la futura è e sarà

“inquinamento solido e liquido dei rifiuti “.

La coscienza civica che dovrebbe contraddistinguere questa società è quella dei “Rifiuti-Zero”.

Purtroppo la corsa forsennata del consumismo e della Globalizzazione Totale ci porta e cercare di arginare questo fenomeno ed essere di supporto alle Istituzioni, che tra il malcostume politico esistente e la mancanza di fondi non riesce ad arginare il problema.Nasce quindi per estrema necessità il Primo corso di Ispettori Volontari che la ns associazione Salviamo i boschi-NaturAmbiente odv e con la Copro-gettazione del CSVEtneo, organizza a costo zero e per tutti coloro che hanno a cuore il futuro delle prossime generazioni,cercando così di creare qull’ argine necessario alla sopravvivenza.

Con il Patrocinio gratuito del Sindaco dell’Area Metropolitana di Catania- con il Patrocinio del Comune di Fiumefreddo di Sicilia-

 

CON IL PATROCINIO GRATUITO

CITTA’ METROPOLITANA DI CATANIA

COMUNE DI FIUMEFREDDO DI SICILIA

Primo Corso di

ISPETTORE AMBIENTALE VOLONTARI-ORGANIZZATO DA

CSVE-Centro Servizi Volontariato Etneo

L’Associazione Salviamo i Boschi – Naturambiente ODV

 

 

La formazione si rivolge ai cittadini attivi che vogliono dare il loro contributo per la tutela della nostra Casa Comune, diventando “Sentinelle dell’Ambiente”!

8 – 15 – 22 -29 GIUGNO-06 Luglio 2024, ore 09.00 – 13.00

Presso locali di proprietà del comune di Fiumefreddo di  Sicilia

 

IL CORSO E’ GRATUITO (salvo iscrizione per la durata del corso all’Associazione organizzatrice per somma simbolica euro 5). È patrocinato dal Comune di Fiumefreddo di Sicilia (CT) ed organizzato dall’Associazione “SALVIAMO I BOSCHI – NATURAMBIENTE ODV”, con la collaborazione del locale Comando di Polizia Locale e con l’intervento della Docente Dott.ssa Daniela Scuderi, appartenente al Corpo di Polizia Provinciale di Catania, che porterà la sua personale esperienza ultraventennale nel campo della tutela ambientale.

—————————————————————————————————————————–

 

Il Corso si svolgerà a Fiumefreddo di Sicilia, presso il Palazzo locali di proprietà del comune, nei giorni dell’  8 –  15 – 22-29 GIUGNO-08/ luglio 2024, dalle ore 09.00 alle ore 13.00. Le lezioni avranno una durata complessiva di ore 20 (venti), distribuite in quattro giorni, di ore 4 giornaliere.

Alla fine del Corso, verrà effettuato un test di valutazione finale, che sarà propedeutico all’idoneità al rilascio dell’attestato.

 

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

 

Presso la sede dell’Associazione “Salviamo i Boschi – Naturambiente ODV”, sita in Fiumefreddo di S. in via S.calandruccio,11-Fiumefreddo di S.

Per informazioni telefonare al numero  338/2433230

Per le iscrizioni online, scrivere all’indirizzo e-mail info@salviamoiboschi.it

 

 

Corso di Preparazione e Aggiornamento Professionale

in materia di tutela ambientale e, in particolare, di rifiuti urbani.

 

“L’attività della Polizia Ambientale. Istituzione e compiti dell’Ispettore Ambientale”

PROGRAMMA

 

  • La figura giuridica dell’agente accertatore e dell’Agente e Ufficiale di Polizia

–         Do

 

  • Presentazione del Regolamento di istituzione della figura dell’Ispettore Ambientale Volontario Comunale:

Parte speciale

Raccolta differenziata, Assimilazione dei rifiuti speciali a quelli urbani.

 

Parte generale

“D.LGS 152/2006 – GESTIONE DEI RIFIUTI”

  • Analisi del Testo Unico Ambientale, L.vo 3 aprile 2006, n. 152, in particolare parte IV, RIFUTI – solidi e

liquidi.

  • Definizione di rifiuto urbano, speciale, pericoloso e non pericoloso – corretta attribuzione dei CODICI
  • Principi fondamentali sull’attuale gestione dei rifiuti in ambito nazionale e comunitario, con riferimento alla

produzione, trasporto, smaltimento, recupero, deposito, stoccaggio, messa in riserva, trasformazione in energia,

biomassa, biogas, recupero totale come sottoprodotto e classificazione di “cessazione qualifica di rifiuto”.

  • Abbandono di rifiuti: gli obblighi, le responsabilità e le sanzioni di Il responsabile in solido, il co responsabile. Obblighi del proprietario dell’area, del responsabile del condominio, del proprietario originale del

bene diventato rifiuto.

  • Principali obblighi prescritti dal Testo Unico Ambientale (nozione di rifiuto, certificato di avvenuto smaltimento,

adempimenti            documentali,            deposito            temporaneo/deposito preliminare/stoccaggio autorizzato), con i relativi

obblighi attuali (Formulario di Identificazione rifiuto) e futuri (Scheda Movimentazione Rifiuto).

  • Nozioni giuridiche utili per interpretare correttamente le norme in materia di gestione dei rifiuti, in particolare

le responsabilità amministrative e penali che ne conseguono, relativamente a tutti i soggetti che partecipano alla

filiera.

  • Esclusioni dal campo di applicazione della normativa sui rifiuti: le varie ipotesi, le condizioni e alcuni esempi

 

specifici. Le novità apportate dal D.L.vo 205/2010: casi di esclusione, casi di sottoprodotto, casi di Materia Prima

Secondaria.

  • Risvolti pratici legati ad una corretta nozione di
  • Soggetti coinvolti nella gestione dei rifiuti, i loro obblighi, responsabilità penali e
  • Cenni in merito agli ambiti più significativi della Normativa Speciale, nel suo rapporto con il Codice

dell’ambiente (Rifiuti Sanitari, Amianto, Oli Usati, Rifiuti in ADR, pneumatici, batterie) – Corretto abbruciamento

sfalci e potature –

  • Disciplina delle discariche, differenza con il deposito incontrollato di
  • Responsabilità per   danno   ambientale,   parte   VI/152,   obblighi   di risarcimento, sanzioni accessorie di revoca

dell’autorizzazione, pubblicazione della sentenza, sospensione dal grado.

  • Contenzioso amministrativo circa il procedimento sanzionatorio in materia di contestazione amministrativa

degli illeciti.

  • Casi di denunce penali, in particolare Abbandono di rifiuti, Deposito incontrollato e discarica abusiva
  • Approfondimenti proposti    dai   partecipanti    al   corso,    esperienze    del territorio, problematiche sottese alle realtà

locali.

LE SINGOLE VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE AMBIENTALI

Abbandono o deposito incontrollato di rifiuti sul suolo o nel suolo – ad opera di ignoti, ad opera del privato, ad

opera della ditta.

Differenze tra abbandono di rifiuti, deposito incontrollato e discarica abusiva.

Abbandono di rifiuti non pericolosi e non ingombranti sul suolo. Immissione di rifiuti in acque superficiali o sotterranee.

Trasporto rifiuti senza Formulario di identificazione rifiuti, mancanza o incompleta compilazione dei registri di

carico    e   scarico,    Mancanza    o   incompleta    compilazione    del   M.U.D.   – precisazione relativa al trasporto dei rifiuti

pericolosi e non pericolosi.

Tutte le violazioni amministrative relative agli imballaggi. NOZIONE E TIPOLOGIA DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE

La sanzione amministrativa pecuniaria. Le sanzioni interdittive.

La confisca, il sequestro.

 

CON IL PATROCINIO GRATUITO

CITTA’ METROPOLITANA DI CATANIA

COMUNE DI FIUMEFREDDO DI SICILIA

Primo Corso di

ISPETTORE AMBIENTALE VOLONTARI-ORGANIZZATO DA

ASSOCIAZIONE -SALVIAMO I BOSCHI-NATURAMBIENTE ODV E LA COPRO-GETTAZIONEDEL 

CSVE-Centro Servizi Volontariato Etneo

La formazione si rivolge ai cittadini attivi che vogliono dare il loro contributo per la tutela della nostra Casa Comune, diventando “Sentinelle dell’Ambiente”!

8 – 15 – 22 -29 GIUGNO-06 Luglio 2024, ore 09.00 – 13.00

Presso locali di proprietà del comune di Fiumefreddo di  Sicilia-CASALE PAPANDREA.

 

IL CORSO E’ GRATUITO (salvo iscrizione per la durata del corso all’Associazione organizzatrice per somma simbolica euro 5). È patrocinato dal Comune di Fiumefreddo di Sicilia (CT) ed organizzato dall’Associazione “SALVIAMO I BOSCHI – NATURAMBIENTE ODV”, con la collaborazione del locale Comando di Polizia Locale e con l’intervento della Docente Dott.ssa Daniela Scuderi, appartenente al Corpo di Polizia Provinciale di Catania, che porterà la sua personale esperienza ultraventennale nel campo della tutela ambientale.

—————————————————————————————————————————–Il Corso si svolgerà a Fiumefreddo di Sicilia, presso il CASALE PAPANDREA , nei giorni dell’  8 –  15 – 22-29 GIUGNO-08/ luglio 2024, dalle ore 09.00 alle ore 13.00. Le lezioni avranno una durata complessiva di ore 20 (venti), distribuite in cinque  giorni, di ore 4 giornaliere.

Alla fine del Corso, verrà effettuato un test di valutazione finale, che sarà propedeutico all’idoneità al rilascio dell’attestato.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Presso la sede dell’Associazione “Salviamo i Boschi – Naturambiente ODV”, sita in Fiumefreddo di S. in via S.calandruccio,11-Fiumefreddo di S.

Per informazioni telefonare al numero  338/2433230

Per le iscrizioni online, scrivere all’indirizzo e-mail info@salviamoiboschi.it

Corso di Preparazione e Aggiornamento Professionale

in materia di tutela ambientale e, in particolare, di rifiuti urbani.

 

“L’attività della Polizia Ambientale. Istituzione e compiti dell’Ispettore Ambientale”

PROGRAMMA

 

  • La figura giuridica dell’agente accertatore e dell’Agente e Ufficiale di Polizia

–         Do

 

  • Presentazione del Regolamento di istituzione della figura dell’Ispettore Ambientale Volontario Comunale:

Parte speciale

Raccolta differenziata, Assimilazione dei rifiuti speciali a quelli urbani.

Parte generale

“D.LGS 152/2006 – GESTIONE DEI RIFIUTI”

  • Analisi del Testo Unico Ambientale, L.vo 3 aprile 2006, n. 152, in particolare parte IV, RIFUTI – solidi e

liquidi.

  • Definizione di rifiuto urbano, speciale, pericoloso e non pericoloso – corretta attribuzione dei CODICI
  • Principi fondamentali sull’attuale gestione dei rifiuti in ambito nazionale e comunitario, con riferimento alla

produzione, trasporto, smaltimento, recupero, deposito, stoccaggio, messa in riserva, trasformazione in energia,

biomassa, biogas, recupero totale come sottoprodotto e classificazione di “cessazione qualifica di rifiuto”.

  • Abbandono di rifiuti: gli obblighi, le responsabilità e le sanzioni di Il responsabile in solido, il co responsabile. Obblighi del proprietario dell’area, del responsabile del condominio, del proprietario originale del

bene diventato rifiuto.

  • Principali obblighi prescritti dal Testo Unico Ambientale (nozione di rifiuto, certificato di avvenuto smaltimento,

adempimenti            documentali,            deposito            temporaneo/deposito preliminare/stoccaggio autorizzato), con i relativi

obblighi attuali (Formulario di Identificazione rifiuto) e futuri (Scheda Movimentazione Rifiuto).

  • Nozioni giuridiche utili per interpretare correttamente le norme in materia di gestione dei rifiuti, in particolare

le responsabilità amministrative e penali che ne conseguono, relativamente a tutti i soggetti che partecipano alla

filiera.

  • Esclusioni dal campo di applicazione della normativa sui rifiuti: le varie ipotesi, le condizioni e alcuni esempi

 

specifici. Le novità apportate dal D.L.vo 205/2010: casi di esclusione, casi di sottoprodotto, casi di Materia Prima

Secondaria.

  • Risvolti pratici legati ad una corretta nozione di
  • Soggetti coinvolti nella gestione dei rifiuti, i loro obblighi, responsabilità penali e
  • Cenni in merito agli ambiti più significativi della Normativa Speciale, nel suo rapporto con il Codice

dell’ambiente (Rifiuti Sanitari, Amianto, Oli Usati, Rifiuti in ADR, pneumatici, batterie) – Corretto abbruciamento

sfalci e potature –

  • Disciplina delle discariche, differenza con il deposito incontrollato di
  • Responsabilità per   danno   ambientale,   parte   VI/152,   obblighi   di risarcimento, sanzioni accessorie di revoca

dell’autorizzazione, pubblicazione della sentenza, sospensione dal grado.

  • Contenzioso amministrativo circa il procedimento sanzionatorio in materia di contestazione amministrativa

degli illeciti.

  • Casi di denunce penali, in particolare Abbandono di rifiuti, Deposito incontrollato e discarica abusiva
  • Approfondimenti proposti    dai   partecipanti    al   corso,    esperienze    del territorio, problematiche sottese alle realtà

locali.

 

LE SINGOLE VIOLAZIONI AMMINISTRATIVE AMBIENTALI

Abbandono o deposito incontrollato di rifiuti sul suolo o nel suolo – ad opera di ignoti, ad opera del privato, ad

opera della ditta.

Differenze tra abbandono di rifiuti, deposito incontrollato e discarica abusiva.

Abbandono di rifiuti non pericolosi e non ingombranti sul suolo. Immissione di rifiuti in acque superficiali o sotterranee.

Trasporto rifiuti senza Formulario di identificazione rifiuti, mancanza o incompleta compilazione dei registri di

carico    e   scarico,    Mancanza    o   incompleta    compilazione    del   M.U.D.   – precisazione relativa al trasporto dei rifiuti

pericolosi e non pericolosi.

Tutte le violazioni amministrative relative agli imballaggi. NOZIONE E TIPOLOGIA DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE

La sanzione amministrativa pecuniaria. Le sanzioni interdittive.

La confisca, il sequestro.